[Testata in Flash]
Tu sei in:  Home arrow Attivitą arrow Note Tecniche
Note Tecniche PDF Stampa E-mail

Alle escursioni e alle attività sociali, non aperte al pubblico, possono partecipare, di norma, i soli Soci del G.E.A. È prevista, tuttavia, la possibilità, per chi non è Socio, di partecipare a non più di due escursioni nella qualità di ospite. Si conviene che, salva diversa indicazione, la partenza per le escursioni, che hanno inizio e si concludono nella stessa giornata, è fissata per le ore 8 da piazza Castello. Il trasferimento per e dalla località prescelta per l'escursione avviene, generalmente, con le autovetture dei Soci. In caso di trasporto collettivo è richiesta la prenotazione e il versamento della quota (non rimborsabile) entro i termini specificati nel programma. Per le escursioni di due o più giorni, che richiedono una più complessa organizzazione, gli orari, le modalità di partecipazione, le quote di adesione e quant'altro necessario saranno comunicate, tempo per tempo. La Sede sociale è aperta il martedì e il venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 19 alle 21. Il venerdì antecedente l'escursione sarà data una puntuale informativa sull'itinerario prescelto, sulle difficoltà e sui tempi di percorrenza e, in quella occasione, saranno raccolte le adesioni e formati gli equipaggi. Si richiede la massima puntualità. Per partecipare alle escursioni non sono richieste particolari doti fisiche né specifiche conoscenze: è sufficiente il desiderio di camminare, di conoscere e di socializzare in un ambiente a volte difficile e mai ostile.

Le note tecniche a corredo di ogni escursione altro non sono che indicatori utili per valutare preventivamente la propria attitudine a parteciparvi, avendo sempre presente che anche la più semplice delle escursioni potrebbe contemplare passaggi o brevi tratti che richiedono un particolare impegno tecnico. Per questo motivo è data facoltà al conduttore, qualora lo ritenga opportuno, di variare l'itinerario in corso di svolgimento ed eventualmentedi sospendere l'escursione stessa.

L'impegno tecnico, in relazione all'ambiente in cui ci si muove, potrà essere trascurabile, medio, elevato.

L'andamento altimetrico, sintetizzato con l'indicazione di due o più quote, offre la possibilità di una più completa valutazione dell'itinerario.

La percorrenza indica approssimativamente i chilometri da percorrere.

Il tempo indica le ore di marcia effettive, escluse le soste.

Da questi indicatori discende il grado di difficoltà che può essere:

T - Turistico: itinerario che segue strade sterrate, mulattiere e comodi sentieri ben segnalati. Non richiede particolare impegno fisico.

E - Escursionistico: itinerario che si sviluppa lungo sentieri segnalati e non,

con possibilità di passaggi esposti e andamento altimetrico irregolare.

Richiede impegno fisico medio.

EE - Escursionistico impegnativo: itinerario che si sviluppa prevalentemente lungo sentieri non segnalati, caratterizzati da fitta vegetazione, con attraversamento di canaloni e passaggi esposti privi di protezione e/o itinerari con lunghe percorrenze. Richiede buona esperienza e adeguata preparazione fisica.

Capita spesso che qualche Socio, nel corso della riunione del venerdì, quando si illustra e si discute dell'escursione della domenica successiva, esprima perplessità sulla sua partecipazione. Le previsioni del tempo, dice, volgono al peggio.Il commento è sempre lo stesso: "non è una questione di tempo, è una questione di equipaggiamento". Vediamo dunque quale deve essere l'equipaggiamento per un buon escursionista: il maglione, la giacca impermeabile, la borraccia, la torcia elettrica, un antistaminico e alimenti ad alto contenuto calorico devono sempre trovare posto nello zaino. Le calzature devono essere solide, alte e con la suola di gomma. Il bastone da montagna è sempre utile così come potrebbe rivelarsi utile un ricambio: il tempo, in montagna, muta con estrema rapidità anche nella stagione estiva. Indispensabile è il sacchetto per i rifiuti: un buon escursionista non lascia mai i segni del suo passaggio.

Il GEA - Gruppo Escursionisti d'Aspromonte - ed i suoi organizzatori non si assumono alcuna responsabilità per incidenti a persone o cose che si verificassero in occasione delle attività.

 

Newsletter